Elemento perequativo regionale per la panificazione Fiesa



17 mag 2019 Siglato il 14/5/2019, tra la Assopanificatori aderente a Fiesa-Confesercenti e la FLAI-CGIL, la FAI-CISL, la UILA-UIL, l’accordo relativo all’applicazione dell’Elemento perequativo regionale ai lavoratori in forza nelle aziende di panificazione ad indirizzo artigiano prive di contrattazione di secondo livello e/o territoriale.


Ai lavoratori in forza alle aziende di panificazione ad indirizzo artigiano prive di contrattazione di secondo livello e/o territoriale verranno corrisposti a titolo di elemento perequativo regionale gli importi come da seguente tabella












































































































Regione

Elemento perequativo regionale – €

1° trance maggio 2019 – €

2° trance maggio 2020 – €

Bolzano 78,00 40,00 38,00
Trento 78,00 40,00 38,00
Emilia – Romagna 78,00 40,00 38,00
Veneto 78,00 40,00 38,00
Lombardia 78,00 40,00 38,00
Toscana 78,00 40,00 38,00
Liguria 56,00 40,00 16,00
Lazio 56,00 40,00 16,00
Valle d’Aosta 56,00 40,00 16,00
Piemonte 56,00 40,00 16,00
Friuli Venezia Giulia 56,00 40,00 16,00
Abruzzo 56,00 40,00 16,00
Basilicata 56,00 40,00 16,00
Campania 56,00 40,00 16,00
Marche 40,00 40,00 /
Umbria 40,00 40,00 /
Sardegna 40,00 40,00 /
Molise 40,00 40,00 /
Calabria 40,00 40,00 /
Sicilia 40,00 40,00 /
Puglia 40,00 40,00 /


Gli importi di cui sopra saranno erogati al personale assunto entro e non oltre il 31/12/2018 e purché in forza alle date di erogazione sopra indicate.
Al personale in servizio con rapporto a tempo parziale l’erogazione avverrà con i criteri di proporzionalità computando il part time con riferimento al mese di erogazione della franche. Agli apprendisti l’elemento di cui sopra sarà erogato nella misura del 70%.












































































































Regione

Elemento perequativo regionale – Apprendisti – €

1° trance maggio 2019 – €

2° trance maggio 2020 – €

Bolzano 54,60 28,00 26,60
Trento 54,60 28,00 26,60
Emilia – Romagna 54,60 28,00 26,60
Veneto 54,60 28,00 26,60
Lombardia 54,60 28,00 26,60
Toscana 54,60 28,00 26,60
Liguria 39,20 28,00 11,20
Lazio 39,20 28,00 11,20
Valle d’Aosta 39,20 28,00 11,20
Piemonte 39,20 28,00 11,20
Friuli Venezia Giulia 39,20 28,00 11,20
Abruzzo 39,20 28,00 11,20
Basilicata 39,20 28,00 11,20
Campania 39,20 28,00 11,20
Marche 28,00 28,00 /
Umbria 28,00 28,00 /
Sardegna 28,00 28,00 /
Molise 28,00 28,00 /
Calabria 28,00 28,00 /
Sicilia 28,00 28,00 /
Puglia 28,00 28,00 /


L’elemento di cui sopra è onnicomprensivo e non è utile agli effetti del computo di alcun istituto contrattuale, né del trattamento di fine rapporto.